Cambiare. Menti. Ora.

“Imparare a programmare il cervello per un cambiamento duraturo”, “Cambiare le menti in modo efficace”, “Rompere il pensiero negativo”, — frasi che leggiamo nei depliant di marketing per la formazione dei coach. ed io sospiro…

Capisco che il marketing ha bisogno di promettere qualcosa e forse anche che il linguaggio del marketing non è necessariamente scritto da coloro che vengono pubblicizzati. MA…. ok, meglio: E… mi fa ancora rabbrividire.

David Epston (uno dei fondatori della terapia narrativa) ha coniato la frase: “fare una domanda è proporre un universo”. Quindi quali universi stiamo proponendo quando parliamo del coach “programmare il cervello” o “cambiare le menti” o “rompere il pensiero negativo di qualcuno”?

Stiamo disegnando un’immagine del coach come un elettricista che “cabla” la vostra camera da letto di cortesia, forse un camionista (o qualcun altro) che “cambia” le marce, o una squadra di demolizione che “rompe” un edificio che si trova sulla strada.

Sono queste le metafore che usiamo comodamente per descrivere il nostro lavoro di coach? In tutte, il coach è attivo, il cliente è passivo: vengono ricablati, cambiati, aggiustati. Chi, sano di mente, assumerebbe un coach per fare questo?

Personalmente, preferisco le metafore che sono più collaborative: sto invitando il mio cliente a una conversazione. Forse sono come un antropologo partecipante, un osservatore completamente connesso, oppure io e i miei clienti stiamo co-ideando una nuova storia, dipingendo un quadro insieme, percorrendo insieme alcune miglia in un viaggio verso una destinazione scelta dal cliente. David Epston e Michael White hanno creato la metafora di uno “scambio di regali” che mi colpisce.

Forse questo non vende: “Impara a camminare con i tuoi clienti verso dove vogliono andare!”, “Il corso da 7000 $ per capire finalmente come levarsi dai piedi del tuo cliente!”, “Genera inviti amorevoli con le tue domande! Solo 999 € per una consultazione di 20 minuti, prenota ora, offerta limitata!”.

Quali sono le tue metafore per il coaching?

Vieni ad esplorare con noi nei nostri Free Virtual Coaching Cafè – ispirazione e connessione garantite! Gratis! Ogni settimana! 🙂

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Subsribe weekly news

Get our latest blogposts.

By subscribing I accept the data policy.