Coach o ciarlatano?

Come separare il grano dalla pula con l’aiuto di ICF

“Coach” non è un titolo di lavoro protetto come “medico” o “infermiere”. Oggigiorno, i dipartimenti HR o di sviluppo dei talenti ricevono settimanalmente offerte da una grande varietà di fornitori di coaching. Alcuni di loro possono essere riconosciuti facilmente come ciarlatani. Altri si presentano come abbastanza rispettabili, tuttavia, usano la parola “coaching” per vendere programmi che normalmente si troverebbero piuttosto in un setting di training. L’HR o lo sviluppo dei talenti potrebbero passare al setaccio i profili dei coach con un laborioso processo, impegnarsi in lunghe interviste telefoniche con i singoli fornitori: e comunque non avrebbero la certezza se stanno fornendo un supporto di qualità alle loro persone o meno.

Ecco tre criteri utili per aiutarvi a prendere queste decisioni:

  1. Chiedi ai fornitori informazioni sulla loro formazione di coaching

Il coach ha completato una formazione di coaching, o è un formatore che si auto-definisce “coach”? E la formazione per coach non equivale a una formazione per formatori – quindi chiedete anche il numero di ore di formazione e l’accreditamento della formazione presso un’associazione di coaching. Dovrebbero essere almeno 60 ore di formazione.

  1. Chiedere se vi è iscrizione a un’associazione di coaching

L’appartenenza a una delle principali associazioni di coaching dimostra la professionalità del coach.

  1. Chiedere della certificazione

Anche se oggi la maggior parte delle scuole di formazione rilascia certificati, il certificato da solo non dice nulla sulla qualità, l’etica e la pratica del coaching. ICF con i suoi accreditamenti indipendenti e validi a livello internazionale offre un valido aiuto per l’orientamento.

Ogni membro dell’ICF (accreditato o meno) deve dimostrare 60 ore di formazione di coach che è in linea con le competenze fondamentali ICF, per diventare membro. Ogni membro ha firmato il Codice Etico ed è soggetto a un processo di revisione etica da parte dell’associazione in caso di comportamento non etico.

Ci sono tre livelli di accreditamento per i coach: Associate Certified Coach (ACC), Professional Certified Coach (PCC) e Master Certified Coach (MCC). Per l’accreditamento, i coach devono dimostrare un certo numero di ore di formazione. Non tutti i corsi di formazione per coach contano, ma solo quelli che possono dimostrare di insegnare le competenze fondamentali di ICF. Inoltre, tutti i coach accreditati hanno avuto una o più sessioni di coaching valutate da ICF per garantire che padroneggino la competenze fondamentali di un coach. La documentazione di centinaia di ore di esperienza di coaching completa l’esame dei coach accreditati da ICF. Il processo per il rilascio delle credenziali di coaching di ICF non è solo un esame delle capacità teoriche, ma come in un esame di patente di guida, i candidati devono anche dimostrare che sono in grado di fare bene il lavoro di coach.

Le core competencies di  ICF sono riesaminate regolarmente per mantenere la loro validità. Sono state aggiornate l’ultima volta nel 2019 come parte di un’analisi del “profilo professionale” condotta da un istituto indipendente. Potete leggere le otto competenze di base qui.

La Federazione Internazionale di Coaching definisce chiaramente il coaching come: “una partnership con i clienti che, attraverso un processo creativo, stimola la riflessione, ispirandoli a massimizzare il proprio potenziale personale e professionale.”. Questo esclude comportamenti dannosi da parte dei cosiddetti coach.

Naturalmente, anche altre associazioni hanno membri altamente qualificati e un serio processo di certificazione o accreditamento, per esempio EMCC. Il vantaggio della certificazione/accreditamento ICF e EMCC è che richiedono un costante sviluppo professionale continuo e una pratica riflessiva del coach. I dipartimenti HR o di sviluppo dei talenti possono presumere con fiducia che i coach ICF possono sostenere i propri collaboratori in modo professionale e competente. I coach possono assumere con fiducia che una credenziale ICF dimostrerà i loro elevati standard ai loro clienti.

Se vuoi unirti a una meravigliosa comunità di coach, persone HR, leader, Agile Coaches… perché non ti unisci a noi nei nostri Free Virtual Coaching Cafè?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest