Iniziate a praticare il coaching: subito!

“Ma io non so come fare pratica!” o: “Sì, ma non ho clienti!” e: “Non puoi fare coaching i tuoi amici, vero?”. Alcuni dei miei studenti sono passati attraverso la fase del non sapere come iniziare e in realtà, iniziare è l’unico modo per imparare. Nei nostri corsi, incoraggiamo sempre i nostri studenti a fare coaching subito dopo la seconda sessione, quando hanno una struttura semplice per una conversazione di coaching utile.

Poiché il Solution Focus riguarda ciò che il cliente vuole e ciò che già sa, oltre a riconoscere e descrivere come sarà il “meglio”, non c’è alcun rischio. In realtà, se hai una normale conversazione su chi è la colpa e perché non si può fare nulla, farai più danno che con una conversazione Solution Focused, indipendentemente da quanto male ti senti quando la fai.

Ecco alcuni modi in cui puoi mettere in pratica le tue abilità di coaching e superare la fase del non sapere come iniziare:

Inizia e basta!

Ok, questo consiglio suona un po’ come il famoso sketch di Bob Newhart su “la psicoterapia più breve” (altamente consigliato, ndt), ma in realtà – prendete CHIUNQUE e chiedetegli di parlarvi di un piccolo problema che potrebbe avere. Non fate promesse, etichettatelo come un test, fate qualsiasi cosa faccia sentire voi e il vostro cliente al sicuro, ma iniziate subito!

Esercitatevi da soli

Se non riesci a farlo (ma davvero? inizia e basta!), puoi guardare le sessioni di coaching su YouTube. SolutionsAcademy ha curato una bella playlist sul coaching secondo i canoni ICF. Avvia uno dei video. Ogni volta che il cliente nel video smette di parlare, ferma il video e scrivi quello che gli chiederesti. Riavvia il video e confronta. Guadagna fiducia e poi:

Inizia e basta!

Fammi sapere come vanno i tuoi esperimenti! Ci sono molti altri video interessanti sul nostro canale YouTube che puoi trovare qui:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest