Raccogliere gli apprendimenti durante una sessione di coaching

La sezione D delle core competencies ICF aggiornate si intitola: “Coltivare l’apprendimento e la crescita” e la relativa competenza si chiama “8. Facilita l’apprendimento e la crescita”. Il fatto che questa sia l’ultima sezione delle competenze di base a volte fa pensare che “Apprendimento e crescita” avvenga solo alla fine di una sessione di coaching, quando il coach e il cliente parlano di ciò che il cliente ha imparato nella sessione e di ciò che lui o lei vuole portare avanti, sperimentare, assumere come punti di azione.

Questa visione, tuttavia, è davvero limitante! Nel migliore dei casi, l’apprendimento e la crescita avvengono in ogni momento: prima di una sessione, all’inizio di una sessione, durante la sessione, alla fine di una sessione e dopo la sessione. Se il coach è consapevole che l’apprendimento e la crescita avvengono durante tutta la relazione di coaching, può aiutare il cliente a prestare attenzione al proprio sviluppo e quindi a rafforzarlo: Notate il cambiamento utile e amplificatelo (una citazione attribuita a Gregory Bateson). Ecco cosa si può fare per aiutare il cliente a raccogliere i propri apprendimenti e cambiamenti – e non dimenticarli come lo scoiattolo.

Prima di una sessione

Chiedete al cliente se vuole passare un po’ di tempo a parlare di cosa è migliorato dall’ultima volta che avete parlato:

  • Cosa è andato meglio (se c’è stato qualcosa)?
  • Come hai contribuito a questo?
  • Cosa hai imparato da questo esperimento?
  • Anche se è andata male: cosa ne ricavi?

All’inizio di una sessione

Non correre con la prima cosa che il cliente dice di volere – esplora un po’ e raccogli quelle intuizioni:

  • Supponiamo che tu abbia quello che vuoi: che differenza farà nella tua vita?
  • Che cosa è importante per te?
  • Cosa sai già?
  • Qual è la differenza che vuoi fare oggi?

Durante una sessione

Ogni volta che osservate il cliente avere un “momento AHA”, un’intuizione, un’idea, qualcosa che si muove in avanti – notatelo e fate sapere al cliente che l’avete notato (ovviamente non interpretando ma chiedendo al cliente):

  • Ehi, sembra qualcosa di nuovo, vero?
  • Vedo un grande sorriso sul tuo viso – è un nuovo pensiero che sta emergendo?
  • Ti ho appena sentito dire che vuoi provare …. come vorresti ricordarlo? Scriverlo?…

Alla fine di una sessione

Chiedete al cliente i suoi apprendimenti a livello di chi, cosa e come:

  • Come ti accorgerai che stai facendo progressi? Cosa noteranno gli altri…?
  • Cosa vorresti sperimentare?
  • C’è qualcosa che hai imparato su te stesso nella sessione di oggi? Se sì, cosa?
  • C’è qualcosa nel modo in cui stavi pensando a questo argomento oggi che è stato così utile che vuoi prenderne nota per situazioni future che sono simili a questa?

Dopo una sessione

Aiutare il cliente a costruire un sistema utile per ritenersi responsabile:

  • Cosa sai di te stesso, sei qualcuno che semplicemente va e fa quello che ha pianificato o vuoi che pensiamo un po’ alla responsabilità?
  • Quanto sei fiducioso che tu….? Cosa ti renderebbe ancora più fiducioso?
  • Come ti ricorderai?
  • Se ti dimentichi, se hai un guasto… come farai a rimetterti in carreggiata.

Spero che questo piccolo pezzo ti abbia aiutato ad essere ancora più consapevole dei cambiamenti che possiamo notare e amplificare durante l’intero processo di coaching. Se vuoi discutere di cose come questa o sperimentare, perché non ti unisci a uno dei nostri “Free Virtual Coaching Cafè” qui:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest